ALESSANDRO BONESSO
 

Nato a Venezìa-Mestre ìl 23 aprile 1943, residente a Venezia-Mestre cap 30174, in Via Poste Nuove n.2, tel. e fax 041153 40 821, celi. 0335/833 88 20.

- TITOLO DI STUDIO:
Laureato in Lettere Antiche nel 1968 presso l'Università di Padova con una tesi di Archeologia sui Paleoveneti.

- PROFESSIONE:
Docente di Lettere al Ginnasio al Lìceo Classico A.Canova di Treviso, sezione di Montebelluna, e dal 1971 al Liceo Classico R.Franchetti di Mestre. Dal 1976 al 1979 ha ottenuto un comando presso i Corsi Sperimentali dell'Istituto Magistrale Stefanini di Mestre, dove ha insegnato Lingua e Letteratura Italiana, Linguistica della Comunicazione Sociale. Rientrato al Liceo Franchetti è passato alla cattedra di Latino e Greco al triennio liceale fino al 1999.
E' stato più volte commissario ai concorsi per l'abilitazione e la immissione in ruolo degli insegnanti di materie letterarie.
Ha fatto parte del Consiglio Scolastico Provinciale presso il Provveditorato agli Studi di Venezia.
Attualmente è pensionato INPDAP.

- ESPERIENZE NEL CAMPO CULTURA E SPETTACOLO:
ATTIVITA' CINEMATOGRAFICA

E' stato più volte negli anni `60 presidente del Cineforum di Mestre, programmando diverse stagioni in vari cinematografi della città (Lux, Concordia, Disney, Agorà, Kolbe).
Come moderatore ha svolto una intensa attività in ambito provinciale dirigendo dibattiti dopo le proiezioni dei film.

- ATTIVITA' TEATRALE: REGIA

Partendo da esperienze di animazione teatrale in ambito scolastico, ha sviluppato tale attività fondando presso il Centro Culturale Kolbe il "Gruppo Teatro Ricerca", che ha prodotto nei primi anni '80 diversi spettacoli originali su testi medievali o scritti appositamente per il gruppo o adattati da altri autori, con rappresentazioni in ambito interregionale.
Successivamente, presso l'Istituto di Cultura S.Maria delle Grazie a Mestre ha curato, in collaborazione con l'attore Roberto Milani, con la partecipazione di attori professionisti e di un coro formato da studenti del Liceo Franchetti, la rappresentazione delle tragedie "Agamennone" di Eschilo, "Antigone" e"Edìpo re" di Sofocle, "Medea" e" "Ifigenia in Aulide" di Euripide, della commedia "Le nuvole" di Aristofane e dei "Mimi urbani" di Teocrito e Eronda.

- ATTIVITA' TEATRALE: AUTORE

Autore teatrale, già iscritto alla SIAE sezione DOR, ha composto una decina di commedie di argomento per lo più sociale-religioso, tra cui "La perfetta letizia" su San Francesco, "San Paolo ad Atene", "Marianela" ispirata alla figura di Marianela Garcia di El Salvador, "I tulipani", "Sotutomì" in dialetto veneto, "Marco Polo"
rappresentata al Teatro Toniolo di Mestre.
"La perfetta letizia" è stata pubblicata da Donati di Milano nel 1984 ed ha avuto diverse repliche in ambito nazionale. Più volte rapresentate anche "Marianela" e1 tulipani" ( Roma, Milano).

- ATTIVITA' TEATRALE: CONCORSI

"I tulipani" , dramma ispirato alla figura di Massimiliano Kolbe , nel 1983 ha partecipato (nella versione radiodramma ) al grande concorso nazionale indetto dalla RAI "Una commedia in trenta minuti".
L'opera, superata la selezione della RAI di Venezia, è stata trasmessa per la regia di Mariangela Carone dal secondo programma di Radio RAI il 30 maggio 1983, vincendo successivamente il titolo di commedia della settimana e commedia del mese, e partecipando come finalista alla selezione del Premio Italia di quell'anno.

- PROMOZIONE CULTURALE: MOSTRE, CONVEGNI, DIBATTITI

Come componente il Consiglio Direttivo del Centro Culturale Kolbe prima, e dell'istituto di Cultura S.Maria delle Grazie poi (dal 1985 al 1994 nominato dal Patriarca di Venezia) ha animato la vita culturale cittadina organizzando mostre, convegni, dibattiti letterari. ~In particolare ha collaborato con il Comune di Venezia e il Museo di Ca' Pesaro all'allestimento dì importanti mostre dì pittura moderna e contemporanea.
Attualmente fa parte del Comitato Scientifico del Centro Culturale Candiani

- ATTIVITA' GIORNALISTICA

E' stato per alcuni anni collaboratore de IL GAZZETTINO , Cronaca di Mestre, per l'attività nel campo della cultura e dello spettacolo, e occasionalmente continua a collaborare come opinionista.

- ATTIVITA" MUSICALE

Fondatore nel 1986 dell'Associazione Amici della Musica di Mestre, ne è diventato presidente l'anno successivo, e lo è tuttora.
Nata per colmare un vuoto culturale in città l'Associazione si è in pochi anni imposta all'attenzione nazionale per la qualità dei programmi e l'alta partecipazione del pubblico (oltre 600 spettatori di media al Teatro Toniolo, la più alta nel Veneto e una delle prime in Italia per la musica da camera).
Caso quasi unico in Italia, gli incassi da biglietti e abbonamenti coprono circa il 50 % delle spese totali, un piccolo miracolo di oculatezza amministrativa.
Recentemente , dicembre 2000, è stato nominato dall'AGIS interregionale delle Tre Venezie suo rappresentante in seno alla Commissione Consultiva per le Attività Musicali della Regione del Veneto.
Nel febbraio 2001 è stato nominato vicepresidente della Associazione Veneta Amici della Musica, con sede a Padova, associazione che si occupa di diffondere la musica classica nel territorio regionale.